Estate / Summer

Standard

 

DSC_0521

Per festeggiare il solstizio d’estate vi propongo di ascoltare “Estate” da Le quattro stagioni di Vivaldi suonata magistralmente da Pablo Salinas e i suoi Sinfonity.

To celebrate summer solstice I suggest you listen to “Summer” from Vivaldi’s Four Seasons, skillfully played by Pablo Salinas and the Sinfonity.

Godetevi questa meraviglia!

Enjoy this magnificence!

 

Buona estate!

Have a nice summer!

Ivana

 

 

Un nuovo Amineko / A new Amineko

Standard

DSC_1067

Ho scoperto da poco gli Amigurumi e mi sono resa conto che navigando in rete si trovano davvero schemi meravigliosi per realizzare ogni tipo di bamboline, pupazzetti e mostriciattoli vari all’uncinetto.

I lately found out Amigurumis and I realized that on the internet you can find really amazing patterns to make any kind of crochet dolls, stuffed animals and little monsters.

Eppure Amineko mi ha proprio stregata. Con le sue linee semplici ed essenziali sa esprimere tutto. Per questo la sua creatrice, Nekoyama, è diventata così popolare sul web.

And yet Amineko really fascinated me. With his basic and essential shape he can express everything. Therefore his designer, Nekoyama, has become so popular on the web.

Questa volta il mio Amineko è una micina rosa, a cui io ho aggiunto un fiocco sulla testa. L’ho pensata così per la mia dolce nipote Francesca, a cui l’ho regalata.

This time my Amineko is a pink kitty, to whom I also crocheted a ribbon on the head. I imagined her like that for my sweet niece Francesca, to whom I gave her as a gift.

Eccola durante la sua giornata, prima di raggiungere la sua nuova amica umana.

Here she is during her day, before reaching her new human friend.

DSC_1069

Ginnastica mattutina – Fitness in the morning

 

DSC_1063

Poi un po’ di relax a casa – Then relaxing at home

DSC_1059

O meglio yoga al parco? – Or better yoga in the park?

DSC_1070

Meglio giocare… – Better playing…

DSC_1071

…o fare shopping? – …or going shopping?

DSC_1049

Oh…ma ha un ammiratore segreto! – Aw…she has a secret lover!

Aminekp_in_scatola2

Pronta per essere impacchettata – Ready to be wrapped

 

Al mio prossimo Amigurumi!

Till my next Amigurumi!

Ivana

La prova costume

Standard

176-spiaggia Sansone

Quando l’estate scorsa lavoravo al mio bikini top Cycladic Dream, pensavo proprio a mia sorella Ale. Lei adora le isole greche, il bianco e blu delle Cicladi, il sole accecante e il Meltemi che soffia impetuoso.

Perciò quest’anno, quando è arrivato il giorno del nostro compleanno ho pensato che quello sarebbe stato un regalo gradito. La settimana successiva, poi, Ale sarebbe partita per una settimana di vacanza all’isola d’Elba, quindi avrebbe potuto subito sfoggiarlo in spiaggia!

177-spiaggia Sansone

Bikini top abbinato ad uno slip in lycra, la soluzione perfetta!

186-Porto Azzurro

Perfetto anche indossato con un paio di shorts in jeans sfrangiati

Il reggiseno è realizzato all’uncinetto con il filato Katia Cotton Stretch, nelle foto qui sotto potete osservare i dettagli.

Bikini_top_bianco_collage

Sarà merito del mio reggiseno all’uncinetto o forse del meraviglioso scenario dell’isola d’Elba, ma direi che Ale la prova costume l’ha superata alla grande!

Alla prossima,

Ivana

 

La mia borsa per l’estate / My summer bag

Standard

Borsa_fettuccia_collage

E’ rimasta incompiuta per mesi, messa da parte per terminare lavori più urgenti, tanto questa era per me, poteva aspettare…

Ma ora che è quasi arrivata l’estate ho dovuto per forza finirla: è la mia borsa in fettuccia realizzata ai ferri con il filato Katia Tahiti Beach (colore 311), il modello è una mia rivisitazione di uno schema trovato sulla rivista Mani di Fata di maggio 2011.

Rispetto al modello originale ho aggiunto una taschina interna dove infilare il cellulare, le chiavi o il rossetto; ho applicato, come chiusura, una cerniera al posto dei bottoni magnetici e non ho foderato la borsa, semplicemente perchè … non ne sono capace!

La borsa è abbastanza capiente (misura circa 40 x 30 cm), certo non dovrò appesantirla troppo visto che non è foderata! I colori sono molto estivi: bianco, ecrù e grigio chiaro danno un senso di freschezza e si abbinano bene a tanti altri colori, essendo piuttosto neutri.

Quello che mi è piaciuto di questa borsa sono i dettagli: il manico intrecciato che richiama la treccia decorativa, le nappine all’uncinetto, il punto operato.

DSC_0991

Yarn Katia Tahiti Beach (colour 311) – Pattern from the magazine “Mani di fata” May 2011

Eccola indossata, che ne dite?

 

Ivana

Il lavoro più duro del mondo/World’s toughest job

Standard

Dedicato alla nostra mamma e a tutte le mamme.

Dedicated to our Mom and to all Moms.

 

Versione italiana

 

English version

 

L’avrete magari già visto su internet ma è talmente bello e vero…!

Perhaps you already watched it on the internet but it’s so beautiful and true…!

 

Ivana & Ale

Passioni

Standard

Gilles_Villeneuve_1

Ci sono giorni che passano senza lasciare traccia e giorni che ti restano impressi nella memoria anche a distanza di anni. Uno di questi ultimi è, per me, l’8 maggio.

L’8 maggio 1982 avevo quasi quattordici anni, ero una ragazzina come tante altre. Però avevo una passione diversa dalle altre: la Formula 1. La domenica, quando c’erano i Gran Premi, mi piaceva sedermi sul divano accanto a mio papà e guardare le corse. Mi piaceva soprattutto guardare le imprese di un piccolo canadese con la faccia da bambino, che con la sua Ferrari numero 27 volava (letteralmente!) sulla pista, che veniva dal freddo del Quebec ma scaldava i cuori della gente.

Il piccolo canadese si chiamava Gilles Villeneuve ed oggi voglio ricordarlo perchè l’8 maggio 1982, a 32 anni, è volato via per sempre.

Io avevo una passione per Gilles, una passione bruciante, come solo a quattordici anni si può avere per qualcuno che non conosci. Una passione che mi ha fatto piangere per mesi dopo la sua morte e che ancora adesso, dopo trentacinque anni, mi fa commuovere quando guardo una sua foto.

Ho l’impressione che i quattordicenni del terzo millennio (mio figlio compreso) non sappiano più provare passioni come questa e me ne dispiaccio.

Avrei voluto scrivere tante altre cose, ma non ci riesco. Da quell’8 maggio non sono mai più riuscita a parlare di Gilles con serenità e razionalità, ho sempre un nodo alla gola quando penso a lui, che non sarebbe mai diventato campione del mondo (o forse sì?), ma che era già entrato nella leggenda da vivo.

Fino al prossimo 16 luglio allo Spazio Oberdan a  Milano c’è una mostra dedicata a Gilles, che ovviamente non mi perderò. Anzi, se qualcuno di voi l’ha già visitata, aspetto le vostre impressioni! Qui trovate il link con tutte le informazioni.

Non mi aspetto che condividiate la mia passione, ma vi auguro di averne provato una così anche voi una volta nella vita.

Ivana

 

(Foto presa dal web)

I primi iris

Standard

Iris-aprile 2017

Eccoli ! Sono sbocciati ieri ! Sono gli iris del mio piccolo giardino; nonostante gli ultimi giorni di pioggia e di temperature più simili all’inverno che alla primavera, ieri sono sbocciati ! Una meraviglia della natura !

E se volete dare un’occhiata ad altri fiorellini primaverili, andate a curiosare nella sezione “In giardino e dintorni” .

Ciao a tutti!

Ale

Liebster Award 2017

Standard

liebster_award_2017

Wow! Anche noi siamo state nominate per il Liebster Award 2017!

Chi ancora non sapesse di cosa si tratti può andare a cercare informazioni in altri blog, non siamo gelose!

Sorry for our english speaking folllowers, but I feel ashamed to translate all the stupid things of this post. So try with Google Translate if you like…

In pratica ci hanno posto undici domande e, siccome il blog lo gestiamo in due, risponderemo entrambe, Ale ed io, come in una sorta di intervista doppia stile Iene. Vi giuriamo che abbiamo risposto separatamente, ognuna a casa propria, alle domande e le abbiamo messe insieme solo nel momento in cui abbiamo scritto questo articolo.

Ecco le domande e le nostre risposte.

1. Tacchi o ballerine?

Ale: Tacchi

Ivana: Zeppe tutta la vita! Con i tacchi non so camminare e le ballerine ti fanno sembrare una papera e ti fanno venire il mal di schiena (che ho già, per altro… quindi non peggioriamo la situazione!)

2. Glamour o bon-ton?

Ale: Glamour

Ivana: Ma qualche parola in italiano? Vi sembro bon-ton dopo questa risposta?

3. Il tuo sport preferito?

Ale: Pallavolo

Ivana: Il basket, che ho anche praticato, anche se non arrivo al metro e sessantacinque. E la Formula 1, anche se le donne non capiscono niente di motori e bla bla bla…

4. Dolce o salato?

Ale: Salato

Ivana: Dolce… come me!

5. Fast-food o ristorante slow food?

Ale: Slow food

Ivana: Ma che domande! Ristorante slow food, ovviamente! Anche se c’è una mano (quella di mio figlio) che cerca sempre di trascinarmi dalla parte opposta. Quando sono stata negli Stati Uniti ho rischiato di saltare i pasti, vista l’alta concentrazione di fast-food!

6. Se il tuo blog venisse cancellato, ricominceresti a bloggare da zero?

Ale: Sì

Ivana: Sicuramente sì! Prima non sapevo neanche cosa fosse un blog, ora ne sono dipendente!

7. Il tuo blog preferito?

Ale: La cucina della Capra 

Ivana: Knit/Lab dell’irlandese Kieran Foley: foto spettacolari…! Andate a dare un’occhiata.

8. Il tuo look? Business, basic, trendy o sofisticato?

Ale: Trendy

Ivana: Ancora parole straniere! Diciamo che ho il mio stile.

9. Colazione a casa o al bar?

Ale: A casa

Ivana: A casa naturalmente! Mi piace fare le cose con calma e in tranquillità (anche se durante la settimana è un po’ difficile). D’estate la faccio sul mio piccolo terrazzo con l’aria fresca che mi sveglia e il canto degli uccellini. Certo, poi magari ogni tanto c’è già qualcuno che a quell’ora rompe… la quiete (cosa pensavate?) con il tagliaerba…!

10. Facebook o Instagram?

Ale: Instagram

Ivana: Nessuno dei due! Io sono la perfetta Asocial!

11. Perchè il tuo blog si chiama così?

Ale: Perchè tutto è nato dalla voglia di sperimentare la lavorazione dell’argilla per creare gioielli

Ivana: Ovvio, non si capisce? Le nostre creazioni sono dei gioielli!

 

A questo punto dovremmo nominare undici blog ai quali formulare altre undici domande, ma dalle risposte che abbiamo dato (io ci ho scherzato sopra e ad Ale bisognava strappare le parole con la tenaglia) avrete capito che non intendiamo dar seguito a questa catena di Sant’Antonio. Ringraziamo solo Roberta di Charme & More per averci nominato!

Per noi il Liebster Award 2017 finisce qui.

Alla prossima,

Ivana & Ale

Il gatto Amineko / Amineko the cat

Standard

DSC_0974

Avreste dovuto vedermi la sera prima di Pasqua: il tavolo della cucina era disseminato di fili di cotone, ovatta, sassolini, aghi ed uncinetti. Avevo promesso a me stessa che avrei regalato a mia mamma ed alle due mie sorelle il gatto Amineko come piccolo pensierino per Pasqua e quindi dovevo a tutti i costi finire il lavoro!

You should have seen me the evening before Easter: the table in my kitchen was full of yarn, cotton wool, pebbles, hooks and needles. I had promised to myself that I would have crocheted Amineko as an Easter gift for my mom and my two sisters, so I absolutely had to finish my work!

Vi avevo già parlato di Amineko in un mio precedente articolo ed oggi voglio presentarvelo più da vicino perchè questo semplice micino mi ha letteralmente rubato il cuore. Le sue linee quasi stilizzate, le zampe lunghe, quell’espressione un po’ malinconica me lo hanno fatto amare. E poi lo trovo così poliedrico… Ognuno può immaginarsi una storia dietro questo adorabile gatto.

I already wrote about Amineko in another post and today I would like to show him again, because this simple kitten literally stole my heart. His stick figure, his long feet, that melancholy expression let me love him immediately. And then I find him so multifaceted… Everyone can imagine a story behind this adorable little cat.

Per esempio mi sono immaginata una storia d’amore tra questi due micini: sono innamorati, ma vivono lontani e la malinconia si è già impadronita di loro, che soffrono già per l’imminente separazione.

For example I imagined a love story between these two cats: they are in love, but they live far away from oneanother and melancholy took possession of them, who are already sad because of their forthcoming separation.

Questi invece sono tre vecchi amici che si ritrovano dopo tanto tempo e si raccontano le loro storie.

These are three old friends who meet again after lots of time and they tell oneanother their stories.

E poi c’è lui, la rockstar più cool del momento! Quella che fa impazzire tutte le gattine…

And then, here he is, the coolest rockstar! The one who let all kitties get crazy…

Insomma, ce n’è per tutti i gusti, basta solo avere un po’ di fantasia e qualche gomitolo di cotone!

So, there’s something to suit everybody’s fancy, all you have to do is just have a little bit of creativity and some ball of yarn!

Ivana