Archivio mensile:marzo 2017

Un’onda blu per l’autismo / A blue wave for autism

Standard

Questa, dal 26 marzo al 2 aprile, è la settimana della consapevolezza sull’autismo (in particolare la giornata mondiale sarà domenica 2 aprile) e così, come hanno già fatto tanti blogger, anche mia sorella Ale ed io abbiamo pensato di dare il nostro contributo pubblicando qualcosa di blu.

The current week, from 26 march to 2 april, is the World Autism Awareness Week (in particular the World Day will be on Sunday 2 april) and so, as other bloggers already did, my sister Ale and I also decided to give our contribution by posting something blue.

DSC_0984

Le appassionate di crochet e amigurumi l’avranno senz’altro riconosciuto: è Amineko, il gatto ormai diventato un cult, creato dalla giapponese Nekoyama. Se volete realizzarlo, trovate lo schema gratuito su Ravelry.

The ones who love crochet and amigurumi will certainly have recognized it: it’s Amineko, the cat who is a cult by now, created by the japanese designer Nekoyama. If you want to make it, you’ll find the free pattern on Ravelry.

DSC_0994

E’ il mio primo amigurumi, so che non è perfetto, ma è stato fatto per una buona causa. Siate indulgenti!

It’s my first amigurumi, I know it’s not perfect, but I crocheted it for a good purpose. Be indulgent, please!

Se invece non sapete nemmeno come si prende in mano un uncinetto, vi segnalo un bel libro da leggere sull’argomento autismo: “Pulce non c’è” di Gaia Rayneri. Io l’ho letto già diversi anni fa, era un regalo di mia sorella Simona. Anche in questo modo ci si può informare su questo tema così importante.

If you can’t even hold a hook in your hand, I recommend you a beautiful book about autism: “Pulce non c’è” by Gaia Rayneri (I think it’s only available in the italian edition). I read it several years ago, it was a gift from my sister Simona. Also in this way you can get informed about such an important subject.

A presto,

Till next time,

Ivana

Annunci

Un’altra giornata di sole … Another day of sun

Standard

Qualche giorno fa sul blog di Francesca e Antonella “Ago e filo handmade” c’era un breve post sulla leggerezza e la bellezza di cui c’è davvero un gran bisogno di questi tempi.

Così quando ieri mia sorella Ale ed io siamo andate a vedere “Lalaland” ho pensato subito che questo film con la sua storia e soprattutto la sua splendida colonna sonora rappresentava proprio in maniera perfetta questi concetti di bellezza e leggerezza.

Soprattutto la canzone iniziale “Another day of sun” ti riempie subito il cuore di gioia.

Se siete giù di morale o se semplicemente siete dei sognatori, questo film è per voi!

 

Io l’ho trovato una meraviglia per gli occhi e per il cuore …! E le canzoni sono una più bella dell’altra!

Buona settimana a tutti voi!

Ivana

Dolcetti di datteri e frutta secca

Standard

Ciao a tutti,

è da un pò che non scrivo sul blog e che lascio questo “compito” a mia sorella Ivana, perchè da poco più di un mese ho iniziato una nuova avventura! Sono la babysitter di una splendida bimba! Inutile dire che questo lavoro, per me totalmente nuovo, è impegnativo ma anche ricco di tante soddisfazioni! Oggi però sono tornata a casa prima del solito perchè la mamma della bimba usciva prima dall’ufficio e allora ho colto l’occasione per preparare dei dolcetti per il mio onomastico (eh si, oggi è S.Alessandra!) e per scrivere due righe sul blog.

I dolcetti che ho preparato sono semplicissimi, velocissimi, golosi e, cosa che non guasta, sani perchè non contengono assolutamente zucchero, a parte quello contenuto naturalmente nella frutta secca; non devono cuocere, quindi sono veramente veloci da preparare anche ad esempio quando si deve improvvisare un dolce in poco tempo; è una ricetta di Marco Bianchi(divulgatore scientifico della Fondazione Umberto Veronesi) che ho conservato dalla rivista “Cucina naturale” di dicembre 2016; quindi trovate lì la ricetta completa; sono in pratica delle palline di datteri, nocciole, mandorle, cocco disidratato, scorza e succo d’arancia, ricoperte poi da cacao amaro; una vera bontà !

Alla prossima!

Ale

Primavera / Spring

Standard
Magnolia3

Magnolia in fiore

Come faccio ormai d’abitudine ad ogni inizio di stagione, anche stavolta voglio farvi ascoltare un brano musicale (“La primavera” di Vivaldi) eseguita dai Sinfonity, un’eccezionale orchestra sinfonica composta da chitarre elettriche.

As I do by now out of habit when a new season begins, this time too I want to let you listen to a song (“Spring” by Vivaldi) performed by Sinfonity, an extraordinary electric guitar orchestra.

Prendetevi il tempo per ascoltarla, ne vale la pena.

Take the time to listen to it, it’s well worth it.

 

Buon ascolto e buon inizio di primavera!

Enjoy the piece and have a nice springtime!

Ivana

Le piccole gioie della primavera / Little joys of springtime

Standard

Fioriscono tutti gli anni in questo periodo, sempre uguali.

Eppure tutti gli anni mi stupisco per la loro bellezza.

They bloom every year in this period, and they’re always the same.

Though every year I’m astonished at their beauty.

DSC_0966

DSC_0971

Buon fine settimana!

Have a nice weekend!

Ivana

Un arcobaleno per andare incontro alla primavera

Standard

Scialle_Rainbow_Collage4

Quando arriva marzo non si vede l’ora di lasciarsi alle spalle l’inverno e di colorare le giornate con tonalità più chiare e vivaci (che sia nell’abbigliamento piuttosto che nell’acquisto di fiori per il giardino o il terrazzo).

Per questo ho realizzato un altro scialle primaverile con i colori sfumati dell’arcobaleno, utilizzando sempre, come per il mio primo scialle, il filato Katia Jaipur in un’altra delle bellissime nuances che questo cotone offre.

DSC_0969

Si tratta di uno scialle triangolare che ho rifinito con le frange, per dargli quel tocco un po’ hippie che mi piace tanto. Me lo immagino indossato attorno al collo come sciarpina, oppure sulle spalle come un vero e proprio scialle o ancora, perchè no, come un pareo sopra il costume.

Trovate anche questo, come lo scialle “Spring”, nel nostro Etsy-Shop!Scialle_Rainbow_Collage3

A presto!

Ivana

 

8 marzo

Standard

Non sapevo se oggi avrei scritto un articolo per il blog… In queste giornate si scrivono tante banalità e non volevo certo essere io ad aggiungerne altre.

Poi stamattina, quando mi sono alzata, mi si è presentato davanti agli occhi questo spettacolo…

DSC_0965

Il Monte Rosa è lì tutte le mattine, ma non tutte le mattine è così fotogenico e poi, a seconda del momento dell’anno, si tinge veramente di rosa in un preciso momento della giornata e solo per pochi minuti. Così, invece di preparare la colazione per mio figlio, mi sono precipitata a prendere la macchina fotografica per non perdere l’attimo.

DSC_0966

Dopo qualche istante la luce era già cambiata…

… anche se lo spettacolo continuava.

Per la Festa della Donna voglio augurarvi di prendere del tempo per voi, per fare ciò che più amate, ciò che vi appassiona, al diavolo i lavori di casa, l’arretrato dei panni da stirare, la cena da preparare.

Dedicatevi alle vostre passioni, cogliete l’attimo!

Ivana ♥♥♥