Archivio mensile:aprile 2017

I primi iris

Standard

Iris-aprile 2017

Eccoli ! Sono sbocciati ieri ! Sono gli iris del mio piccolo giardino; nonostante gli ultimi giorni di pioggia e di temperature più simili all’inverno che alla primavera, ieri sono sbocciati ! Una meraviglia della natura !

E se volete dare un’occhiata ad altri fiorellini primaverili, andate a curiosare nella sezione “In giardino e dintorni” .

Ciao a tutti!

Ale

Annunci

Liebster Award 2017

Standard

liebster_award_2017

Wow! Anche noi siamo state nominate per il Liebster Award 2017!

Chi ancora non sapesse di cosa si tratti può andare a cercare informazioni in altri blog, non siamo gelose!

Sorry for our english speaking folllowers, but I feel ashamed to translate all the stupid things of this post. So try with Google Translate if you like…

In pratica ci hanno posto undici domande e, siccome il blog lo gestiamo in due, risponderemo entrambe, Ale ed io, come in una sorta di intervista doppia stile Iene. Vi giuriamo che abbiamo risposto separatamente, ognuna a casa propria, alle domande e le abbiamo messe insieme solo nel momento in cui abbiamo scritto questo articolo.

Ecco le domande e le nostre risposte.

1. Tacchi o ballerine?

Ale: Tacchi

Ivana: Zeppe tutta la vita! Con i tacchi non so camminare e le ballerine ti fanno sembrare una papera e ti fanno venire il mal di schiena (che ho già, per altro… quindi non peggioriamo la situazione!)

2. Glamour o bon-ton?

Ale: Glamour

Ivana: Ma qualche parola in italiano? Vi sembro bon-ton dopo questa risposta?

3. Il tuo sport preferito?

Ale: Pallavolo

Ivana: Il basket, che ho anche praticato, anche se non arrivo al metro e sessantacinque. E la Formula 1, anche se le donne non capiscono niente di motori e bla bla bla…

4. Dolce o salato?

Ale: Salato

Ivana: Dolce… come me!

5. Fast-food o ristorante slow food?

Ale: Slow food

Ivana: Ma che domande! Ristorante slow food, ovviamente! Anche se c’è una mano (quella di mio figlio) che cerca sempre di trascinarmi dalla parte opposta. Quando sono stata negli Stati Uniti ho rischiato di saltare i pasti, vista l’alta concentrazione di fast-food!

6. Se il tuo blog venisse cancellato, ricominceresti a bloggare da zero?

Ale: Sì

Ivana: Sicuramente sì! Prima non sapevo neanche cosa fosse un blog, ora ne sono dipendente!

7. Il tuo blog preferito?

Ale: La cucina della Capra 

Ivana: Knit/Lab dell’irlandese Kieran Foley: foto spettacolari…! Andate a dare un’occhiata.

8. Il tuo look? Business, basic, trendy o sofisticato?

Ale: Trendy

Ivana: Ancora parole straniere! Diciamo che ho il mio stile.

9. Colazione a casa o al bar?

Ale: A casa

Ivana: A casa naturalmente! Mi piace fare le cose con calma e in tranquillità (anche se durante la settimana è un po’ difficile). D’estate la faccio sul mio piccolo terrazzo con l’aria fresca che mi sveglia e il canto degli uccellini. Certo, poi magari ogni tanto c’è già qualcuno che a quell’ora rompe… la quiete (cosa pensavate?) con il tagliaerba…!

10. Facebook o Instagram?

Ale: Instagram

Ivana: Nessuno dei due! Io sono la perfetta Asocial!

11. Perchè il tuo blog si chiama così?

Ale: Perchè tutto è nato dalla voglia di sperimentare la lavorazione dell’argilla per creare gioielli

Ivana: Ovvio, non si capisce? Le nostre creazioni sono dei gioielli!

 

A questo punto dovremmo nominare undici blog ai quali formulare altre undici domande, ma dalle risposte che abbiamo dato (io ci ho scherzato sopra e ad Ale bisognava strappare le parole con la tenaglia) avrete capito che non intendiamo dar seguito a questa catena di Sant’Antonio. Ringraziamo solo Roberta di Charme & More per averci nominato!

Per noi il Liebster Award 2017 finisce qui.

Alla prossima,

Ivana & Ale

Il gatto Amineko / Amineko the cat

Standard

DSC_0974

Avreste dovuto vedermi la sera prima di Pasqua: il tavolo della cucina era disseminato di fili di cotone, ovatta, sassolini, aghi ed uncinetti. Avevo promesso a me stessa che avrei regalato a mia mamma ed alle due mie sorelle il gatto Amineko come piccolo pensierino per Pasqua e quindi dovevo a tutti i costi finire il lavoro!

You should have seen me the evening before Easter: the table in my kitchen was full of yarn, cotton wool, pebbles, hooks and needles. I had promised to myself that I would have crocheted Amineko as an Easter gift for my mom and my two sisters, so I absolutely had to finish my work!

Vi avevo già parlato di Amineko in un mio precedente articolo ed oggi voglio presentarvelo più da vicino perchè questo semplice micino mi ha letteralmente rubato il cuore. Le sue linee quasi stilizzate, le zampe lunghe, quell’espressione un po’ malinconica me lo hanno fatto amare. E poi lo trovo così poliedrico… Ognuno può immaginarsi una storia dietro questo adorabile gatto.

I already wrote about Amineko in another post and today I would like to show him again, because this simple kitten literally stole my heart. His stick figure, his long feet, that melancholy expression let me love him immediately. And then I find him so multifaceted… Everyone can imagine a story behind this adorable little cat.

Per esempio mi sono immaginata una storia d’amore tra questi due micini: sono innamorati, ma vivono lontani e la malinconia si è già impadronita di loro, che soffrono già per l’imminente separazione.

For example I imagined a love story between these two cats: they are in love, but they live far away from oneanother and melancholy took possession of them, who are already sad because of their forthcoming separation.

Questi invece sono tre vecchi amici che si ritrovano dopo tanto tempo e si raccontano le loro storie.

These are three old friends who meet again after lots of time and they tell oneanother their stories.

E poi c’è lui, la rockstar più cool del momento! Quella che fa impazzire tutte le gattine…

And then, here he is, the coolest rockstar! The one who let all kitties get crazy…

Insomma, ce n’è per tutti i gusti, basta solo avere un po’ di fantasia e qualche gomitolo di cotone!

So, there’s something to suit everybody’s fancy, all you have to do is just have a little bit of creativity and some ball of yarn!

Ivana

 

Un cuore rosa di ceramica

Standard

L’ho creato un pò di tempo fa ma non l’avevo mai mostrato sul blog : è un cuore, un pò irregolare, in argilla semirefrattaria modellato a mano, stendendo prima una lastra d’argilla e poi ritagliando con una lama la forma di cuore; l’ho dipinto lasciando sgocciolare la cristallina rosa in modo che non coprisse completamente la superficie del cuore ma lasciando delle parti non dipinte, in modo che, durante la cottura raku, si affumicassero e … nelle foto vedete il risultato !

Può essere utilizzato come centrotavola, come portacandele, come vassoio per dolci o frutta; potrebbe essere un’idea regalo per la prossima festa della mamma o per un compleanno o anniversario; lo trovate anche in vendita sul nostro Etsy shop

Ciao e alla prossima !

Ale